Gli accusatori affermano che il verdetto di Weinstein “solo una goccia dell’ondata di giustizia”

“Andrà in prigione, come merita, e inizieremo a chiudere”, ha detto l’attrice Meera Sorvino, che ha partecipato a una conferenza stampa con altre persone del gruppo, composta da donne che hanno accusato Weinstein di molestie sessuali o torture. Vai avanti “e chiunque viva là fuori è spaventato e frustrato e semplicemente non sa cosa fare, Tieni presente che siamo qui e c’è speranza, amore, luce e comunità. Insieme siamo e il cambiamento continuerà ad essere la legge della cultura, come unica caduta nell’ondata di giustizia per le vittime ovunque e la sopravvivenza “.

Weinstein È stata condannata per aver commesso un reato sessuale di primo grado con lo stupro di terzo grado con l’ex assistente alla produzione Mary Haley e la prima attrice Jessica Mann.

La giuria ha assolto il magnate del film disonorato per accuse più gravi di violenza sessuale e grave stupro di primo grado che ha coinvolto due donne contro Manny.

In tal modo, i giudici hanno indicato che all’unanimità non sono stati trovati oltre un ragionevole dubbio che Weinstein abbia anche violentato l’attrice Annabella Saiora, la cui testimonianza è stata utilizzata dai pubblici ministeri nel tentativo di stabilire il comportamento predatorio di Weinstein.

Alla chiamata, diverse donne, ognuna delle quali ha avuto la possibilità di rilasciare una breve dichiarazione indipendente, hanno espresso frustrazione a Weinstein per l’incapacità della giuria di condannare l’accusa, ma hanno espresso gratitudine a coloro che hanno preso la posizione in tribunale.

L’attrice Caitlin Dunlani ha dichiarato che il risultato dei loro sforzi le ha dato “un nuovo senso di fiducia che le donne avranno fiducia quando si fanno avanti”. “

“Quello che queste donne hanno fatto sul cavalletto mi ha spezzato il cuore”, ha detto. “Sono così felice oggi che la giuria li abbia creduti … È stata una giornata di resa dei conti per Harvey Weinstein, come mi aspettavo.”

Il giudice ha rinviato Weinstein (re 67).

La visione segna il culmine di un capitolo importante in una storia iniziata nel 2017, quando un gruppo di donne si è presentato per la prima volta con accuse di cattiva condotta sessuale nei confronti di un ex produttore in storie pubblicate sul New York Times e New York.

I loro resoconti ed esperienze hanno innescato un movimento che ha visto Hollywood Hall combattere diffuse molestie e abusi sessuali nel settore tramite #MeToo; Tarana Burke.
Oltre 80 donne Weinstein ha accusato pubblicamente Weinstein di varie attività, dai progressi sessuali indesiderati allo stupro.

Sebbene non abbia risposto personalmente in modo dettagliato ai reclami di Silence Breakers, in precedenza ha negato tutte le accuse di sesso non consensuale.

Weinstein è ancora Di fronte alle spese Una donna violentata e un’altra violentata a Los Angeles. Le accuse sono iniziate in un incidente separato nel febbraio 2013.
Attrice e comica Sarah Ann Massey, che faceva parte dello spettacolo Contenzioso legale Contro Weinstein, questa visione di New York è “l’unico inizio”.

“Continueremo a combattere e ci vedremo tutti a Los Angeles”, ha detto. “Quindi per Harvey, per tutti i maltrattatori, gli stupratori, i colpevoli, le vittime, i criminali e coloro che si sono vendicati di noi, è tempo per te. Il tuo tempo è scaduto. È tempo di sopravvivere e prosperare.”

I principali querelanti nella causa legale sono l’ex attrice Luisette Geese e l’attrice Rosana Arquette, che hanno riconosciuto la necessità di una legge aggiornata sulla cattiva condotta sessuale. Hanno detto che più risorse ed energia verso questo sforzo è uno dei prossimi passi.

“Per andare avanti, dobbiamo perseguire attivamente il rafforzamento delle leggi e delle lacune nel nostro sistema criminale in modo che vengano processati più casi di stupro e gli stupratori responsabili dei loro crimini”, ha detto Orkitt. “Ma oggi, guarda i progressi compiuti con il primo verdetto di colpevolezza nell’era #MeToo.”

Negoziare per un accordo all’interno Contenzioso legale È in corso e potrebbe essere presentato al tribunale distrettuale e fallimentare “entro le prossime settimane” Secondo Gus e l’avvocato Elizabeth A. Fagan, Co-lead counselling in contenzioso collettivo.

Weinstein, precedentemente noto come uno dei magnati di maggior successo di Hollywood, stabilì dapprima la sua posizione presso la Miramax e successivamente presso la Weinstein Company.

Attraverso queste compagnie ha prodotto film come “Shakespeare in Love”, che ha vinto l’Oscar per il miglior film nel 1999 ed è stato nominato nella stessa categoria nel 2003 come “Gangs of New York”.

Weinstein dovrebbe essere condannato l’11 marzo.

“Negli ultimi due anni sono stati incredibilmente difficili e speravamo davvero di cambiare il mondo con esso”, ha aggiunto Dulani. “E penso che oggi sia una buona indicazione che siamo sulla strada del cambiamento del mondo in termini di sopravvissuti, e per me è di nuovo blu come il cielo”.

Aaron Cooper della CNN, Lauren Dale Valley, Elizabeth Joseph, Cherry Massburg e Marianne Garvey hanno contribuito a questo rapporto.

.

News Reporter

Lascia un commento