(CNN) – I carburanti verdi, i motori elettrici e gli aeromobili più efficienti sono tutti considerati un mezzo di danno ambientale al volo, ma un nuovo studio rileva che un semplice passo può aiutare gli aeromobili esistenti a ridurre drasticamente il loro impatto.

Meno del 2% di tutti i voli di linea modifica l’altitudine di volo di poche migliaia di piedi, a Studiato da un team di scienziati L’Imperial College di Londra ha deciso che la perdita di aeromobili nel clima può essere ridotta di circa il 59%.

Si tratta di eliminare i contorni del velivolo che attraversano quei bordi bianchi mentre attraversi quei bordi bianchi attraverso il cielo.

Contrail, diciamo naso, “Un tipo di nuvola di ghiaccio creata dagli aerei per condensare il vapore acqueo attorno a piccole polveri, che fornisce energia sufficiente per congelare il vapore.”

Queste strutture a forma di nuvola possono avere un effetto di raffreddamento, riflettendo la luce solare che altrimenti riscalda la terra. I controlli possono impedire al calore esterno di fuoriuscire dalla terra – agendo essenzialmente come una coperta, trattenendo il calore.

dentro Novembre 2019, uno studio Un gruppo di scienziati del MIT ha deciso che l’aviazione unitaria rappresenta il 14% delle perdite climatiche e di qualità dell’aria per consumo di carburante.

La grande differenza tra le emissioni di C02 prodotte dall’aeromobile e la scia è che i contrasti non durano molto a lungo, con un massimo di 18 ore.

“Quindi, se possiamo fermare la produzione di scia, il giorno successivo l’effetto della scia potrebbe scomparire”, ha affermato Mark Stettler, che ha lavorato a un nuovo studio. “Questo è un modo con cui l’industria aeronautica può rapidamente risolvere il suo impatto sui cambiamenti climatici”.

Volare più in alto o più in basso può aiutare ad alleviare le contrazioni disperse nell’aria perché sono create solo in aree sottili dell’atmosfera, con elevata umidità – quindi teoricamente è possibile evitarle e raccogliere benefici ambientali.

“Ciò che mostriamo è che puoi apportare queste piccole modifiche all’altezza di un volo e impedire a questo volo di formare un contraccettivo”, ha affermato Stettler. Viaggia in CNN.

Per gestire la questione

Urojahaja scie-2

Ridurre le contrazioni degli aerei può aiutare l’impatto dell’aviazione sui cambiamenti climatici.

Fabrice Coffrini / AFP via Getty Images

Stettler e colleghi hanno sperimentato simulazioni al computer per arrivare alle loro conclusioni: Utilizzando i dati disponibili sull’aviazione nello spazio aereo giapponese, gli scienziati hanno testato cosa accadrebbe se gli aerei volassero più in alto o più in basso della loro attuale rotta di volo.

Volare fuori strada porta ad un aumento del consumo di carburante, ma i ricercatori affermano che si tratta di un aumento inferiore allo 0,1% – e il successivo eccesso in calo di CNTIL rilascia C02.

Andrew Hemensfield, uno scienziato senior presso il Centro nazionale di ricerca atmosferica, ha detto alla CNN Travel che le inchieste hanno un senso, ma domande su come potrebbero essere impiegate nelle situazioni quotidiane dell’aviazione.

“La domanda è: come scopriranno cos’è questa altezza [that] Cosa potrebbe essere meno conveniente per lo sviluppo di Contrail? “Dice Hemensfield.

Ha detto che l’aereo dovrebbe usare apparecchiature che sentono l’umidità a distanza.

“Devono essere sviluppati e dispiegati su un aereo, in modo che un’immagine 3D delle altezze possa essere creata dall’aereo, che raccoglie tali informazioni e successivamente le trasmette a terra”, afferma Hemensfield.

“Altrimenti, non so come i regolatori della compagnia aerea sappiano dove il velivolo sarà autorizzato a volare.”

Hemansfield sottolinea che gli aerei non possono volare da nessuna parte, devono essere su un certo percorso.

Se questo cambiamento verrà adottato, le emissioni potrebbero essere leggermente ridotte, ma non è possibile per gli attivisti del clima garantire che il trasporto aereo possa ridurre seriamente la propria impronta di carbonio. I viaggi aerei attualmente contribuiscono al 2-5% di tutte le emissioni globali di CO2 e anche se gli aerei volano a diverse quote, questo diventerà un problema.

Statler afferma che il suo team sta discutendo con l’autorità aeronautica su come la loro ricerca potrebbe essere praticamente efficace.

“Stiamo negoziando con i fornitori di servizi di gestione del traffico aereo, che sono responsabili della pianificazione delle traiettorie degli aeromobili della compagnia aerea”, ha affermato Stettler.

“Questo è il primo giorno, ma vogliamo capire come funziona il processo e come attuare questa strategia nazionale. Pensiamo che l’industria aeronautica debba essere presa sul serio”.

.

News Reporter

Lascia un commento