Paralimpiadi di Tokyo rinviata al 2021, commenta Azzurri

“LA DECISIONE di rinviare i Giochi Olimpici e Paralimpici di un anno è la scelta migliore, nel totale rispetto di coloro che piangono i loro cari e per proteggere il supremo interesse, vale a dire la salute degli atleti, tecnici, delegazioni che parteciperanno ai Giochi, nonché i volontari e tutti coloro che sono coinvolti nell’organizzazione dell’evento. Ancora una volta, il mondo dello sport ha affrontato le sfide con saggezza. Ora dobbiamo riprendere Subito in viaggio. Ad oggi, gli atleti hanno certi momenti per pianificare meglio i loro preparativi. Speriamo che i Giochi possano rappresentare un segno di rinascita, una luce in fondo al tunnel “. Questo è quanto ha affermato Luca Pancalli, presidente del Comitato Paralimpico Italiano, dopo la decisione del Comitato Olimpico Internazionale (CIO), del governo giapponese e del Comitato Organizzatore di Tokyo 2020 di rinviare i Giochi Olimpici e Paralimpici al 2021 della pandemia causata dal virus Covid -19.

“La salute e il benessere della vita umana – ha commentato Andrew Parsons, presidente dell’International Paralympic Committee (IPC) – deve sempre essere la nostra priorità numero uno e organizzare un evento sportivo di qualsiasi tipo durante questa pandemia. non è possibile. Lo sport non è la cosa più importante al momento, ma preserva la vita umana. Quando le Paralimpiadi si terranno a Tokyo il prossimo anno, saranno una spettacolare celebrazione globale dell’umanità chi si incontrerà di nuovo “.

“Lo sport è uno strumento importante”, ha aggiunto Sandrino Porru, presidente di FISPES, “spesso decisivo per la crescita umana, per questa scuola di vita da cui scorre il percorso per la realizzazione di ognuno di noi, ma non dobbiamo non dimenticare mai l’inseparabile combinazione di sport e salute. Il rinvio dei Giochi Paralimpici sottolinea l’importanza della protezione della salute con la dimostrazione di vicinanza e un senso di solidarietà nei confronti di coloro che sono stati direttamente colpiti dalla pandemia. stiamo per uscire presto da questo tunnel, pronti a ricominciare sempre più determinati verso nuove avventure, nuovi orizzonti e importanti traguardi sportivi. Sarà una nuova opportunità per andare “oltre” e poter finalmente baciare nuovo nel parco giochi “.

“Orgoglioso di far parte di un movimento che pone la protezione della salute umana davanti agli interessi economici. Il rinvio dei Giochi di Tokyo 2020 è un segno di rispetto per coloro che perdono i propri cari e soffrono a causa di Covid-19. Che i Giochi possano diventare un momento di rinascita “, ha aggiunto Pancalli.

Ecco i commenti degli atleti della nazionale italiana di atletica paralimpica.

Assunta Legnante: “Il rinvio è stato inevitabile. Sarà ancora meglio dopo aver vinto la battaglia contro il virus, riunirsi in un tale evento e lottare per la bandiera italiana”.

Martina Caironi: “Hanno preso la decisione giusta. Durante questo periodo, ognuno di noi è stato in grado di toccare la precarietà della vita e alcune certezze che pensavamo di avere. Per quanto mi riguarda, da quando ho avuto l’incidente del 2007, ho capito che tutto poteva cambiare da un momento all’altro e quindi tutto ciò che dobbiamo fare è rimboccarci le maniche e affrontare la nuova situazione che ci attende “.

Oxana Corso: “Una scelta difficile, ma soprattutto necessaria per proteggere la salute dei nostri atleti. Questo ci consentirà di riprogrammare in sicurezza la nostra strada per Tokyo”.

Oney Tapia: “Condivido questa decisione presa nel rispetto di tutta l’umanità. Ringrazio i medici, le infermiere e la polizia che lavorano duramente per noi. Continuiamo a collaborare e presto emergeremo vittoriosi”.

Monica Contrafatto: “Ora, la priorità per tutti è superare questo momento terribile. La determinazione, l’impegno, il sacrificio che noi atleti facciamo sport ogni giorno e ora rimanendo a casa, dobbiamo essere un esempio in modo che tutti possano sconfiggere il virus e tornare più forti di prima. Lo sport per me significava una rinascita e non vedo l’ora che tutti sentano il suo calore. Ora sto aspettando che si trovi questa immensa tragedia in pista e preparando il grande sogno Tokyo 2021 “.

Giuseppe Campoccio: “Decisione intelligente. Quando arriverà il momento della competizione, sarò pronto. Ma per ora, penso che dovremmo concentrarci tutti sulla sicurezza, la salute e il benessere di noi stessi, le nostre famiglie, la nostra nazione e il mondo. Lo sport dei sogni è strettamente legato al sogno della vita, il bene più prezioso che abbiamo, quindi continuiamo a farlo “.

Roberto La Barbera: “È una decisione giusta e rispettosa. Per tutti gli atleti, pensare di prepararsi per un Paralimpico di alto livello dopo tutte le sofferenze di questi mesi sarebbe stato difficile e impossibile. Prepararsi per un anno è ancora un motivo in più per arrivarci “. ancora più forte e più motivato a competere per la nostra nazione e anche per tutti coloro che hanno sofferto “.

Anche in questo momento di emergenza, repubblica è al servizio dei suoi lettori.
Comprendere il mondo che cambia con notizie verificate, sondaggi, dati aggiornati, senza mai nascondere nulla ai cittadini

Carlo Verdelli
ISCRIVITI ALLA REPUBBLICA

# messaggio_iscrizione{colore di sfondo:# f1f1f1;imbottitura:48px 16px;display:blocco;margine:32px 0 16px;bordo superiore:2px solido # f3bb02;bordo inferiore:2px solido # f3bb02;posizione:relativa}# abbonamento-messaggio p{font-family:georgia;stile del carattere:corsivo;Dimensione carattere:24px;altezza della linea:30px;colore:# 3c3c3c;margine inferiore:8px}.subscription-message_author{font-family:side;trasformazione del testo:maiuscolo;Dimensione carattere:14px;text-align:right;display:blocco;margine inferiore:32 px;margine destro:16px;font-weight:grassetto}# messaggio-abbonamento a{display:block;larghezza:210px;imbottitura:8px;colore:#fff;bordo inferiore:nessuno;colore di sfondo:# e84142;text-align:center;margine:0 auto;bordo-raggio:3px;Famiglia di caratteri:side,sans-serif;Dimensione carattere:17px;altezza della linea:24px;-webkit-box-shadow:0 0 20px 0 rgba (0,0,0,0,6);–moz-box-shadow:0 0 20px 0 rgba (0,0,0,0,6);scatola ombra:0 0 20px 0 rgba (0,0,0,0,6)}# messaggio-abbonamento a:hover{background-color:# db1b1c;bordo inferiore:nessuno;-webkit-box-shadow:0 0 0 0 rgba (0,0,0,0,6);-moz-box-shadow:0 0 0 0 rgba (0,0,0,0,6);shadow-box:0 0 0 0 rgba (0,0,0,0,6)}

Non siamo una parte, non cerchiamo il consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma vorremmo ringraziare i lettori che ci acquistano in edicola ogni mattina, consultare il nostro sito o iscriversi a Rep:.
Se vuoi continuare ad ascoltare un’altra campana, forse imperfetta e talvolta irritante, continua a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostegno al giornalismo
Iscriviti a Repubblica

->

->

source–>https://www.repubblica.it/speciali/sportsenzabarriere/news/2020/03/25/news/paralimpiadi_di_tokyo_rinviate_al_2021_i_commenti_degli_azzurri-252273063/?rss

You May Also Like

About the Author: Muhammad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *