Coronavirus, consiglio dei medici di medicina generale: “Cosa fare della febbre o della tosse”?

Se ho la febbre e la tosse, ho sicuramente un coronavirus?
Dalla fine della stagione influenzale, coloro che soffrono di febbre, tosse e anche lievi difficoltà respiratorie hanno quasi sicuramente contratto Covid-19, che ora circola nel nostro paese, specialmente nel nord Italia .

Cosa devo fare se ho almeno uno di questi sintomi?
Quelli con tosse o febbre superiori a 37,5 gradi dovrebbero contattare il medico di famiglia senza telefonare. è il medico di famiglia che conosce meglio i suoi pazienti, la loro storia personale e i fattori di rischio collegati in un modo o nell’altro a un peggioramento della malattia di coronavirus. La prima cosa da fare è mettersi a casa, evitando il più possibile il contatto con il resto della famiglia.

Il dottore verrà a trovarmi a casa?
Generalmente no. Nella maggior parte dei casi, il triage telefonico. Il medico pone domande su una scheda per valutare segni e sintomi. Tuttavia, in casi più complessi, alcuni medici effettuano visite a domicilio.

Il dottore mi ha prescritto la tachipirina, ok?
Sì, il trattamento di solito usa antipiretici, principalmente acetaminofene, un grammo, non più di tre volte al giorno, che, oltre a ridurre la febbre, è un antidolorifico. In alcuni casi, la terapia è integrata con antibiotici se si sospetta un’infezione secondaria. In alcuni casi, il medico può decidere di prescrivere clorochina o idrossiclorochina, medicinali noti per il trattamento di malaria, artrite e lupus usati per Covid 19 off-label. Proprio in questi giorni, è stato segnalato una mancanza di scorte per utenti regolari, pazienti reumatici.

Perché il mio medico di famiglia non prescrive antivirali?
Questi tipi di farmaci possono essere somministrati solo in ospedale. Questi sono principalmente remdesivir (anti-Ebola), prescritti solo per uso compassionevole, e una combinazione a dose fissa di lopinavir-ritonavir, un antiretrovirale approvato per l’uso contro l’HIV. I medici di medicina generale hanno chiesto di essere in grado di prescriverli per impedire ai pazienti di andare in ospedale, ma al momento non è possibile.

È vero che il mio dottore non può tamponare?
Assolutamente s. I campioni vengono prelevati dagli operatori sanitari solo durante il ricovero in ospedale da pazienti gravemente sintomatici.

I medici forniscono ai pazienti dispositivi di protezione, come guanti e maschere?
No, non così. Gli stessi medici di famiglia hanno serie difficoltà a ottenere queste protezioni fornite dal riferimento Ats con il contagocce.

Ma chi controlla se sto meglio o peggio?
il medico di famiglia per curare, quasi sempre per telefono, l’evoluzione della malattia. Il paziente è responsabile del monitoraggio di tre parametri: frequenza respiratoria, pressione sanguigna, saturazione di ossigeno nel sangue. Per il primo, è sufficiente contare gli atti respiratori in un minuto (fino a 20 nello standard); per la pressione sanguigna, è necessario il dispositivo, facile da acquistare in farmacia. La saturazione di ossigeno può essere valutata con l’ossimetro, uno strumento economico che, appoggiato sul dito, rileva l’insufficienza respiratoria nella fase iniziale. Il dispositivo per nulla da trovare e precisamente per verificare questo parametro che i medici fanno visite a casa. In alternativa, chiedono al paziente di compiere alcuni passi per intercettare le difficoltà respiratorie. Chi li possiede può utilizzare il cardiofrequenzimetro.

Quale sintomo dovrei fare attenzione?
Se l’ossigenazione diminuisce troppo (inferiore al 95% per i giovani, inferiore al 92% per gli anziani con malattie) e si è in difficoltà respiratoria, è necessario chiamare il medico che inizia la procedura di ricovero in chiamando il 112. Se ciò non è possibile, il 112 deve essere chiamato in modo indipendente.

(Hanno collaborato
Ovidio Brignoli, vicepresidente di Fimmg; Maria Teresa Procopio e Franco Marchetti, medici di medicina generale da Sesto San Giovanni e Milano)

25 marzo 2020 (modifica il 25 marzo 2020 | 22:32)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

You May Also Like

About the Author: Izer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *