Gli Stati Uniti continuano a reprimere Huawei, aggiungendo al caso di New York

La terza censura sostiene che Huawei è coinvolta nella frode via filo per rubare la proprietà intellettuale. Le nuove tre accuse completano la dozzina di altre denunce già presentate contro la società Un caso Originariamente rilasciato lo scorso gennaio. Huawei Non colpevole Sulla denuncia iniziale lo scorso marzo.

Una precedente denuncia sosteneva che la Huawei Bank avesse commesso una frode e violato le sanzioni economiche contro l’Iran, sostenendo che la società era diminuita. Il rapporto di giovedì ha inoltre rivelato nuovi dettagli sulla presunta attività di Huawei in Iran e Corea del Nord.

Il Dipartimento di Giustizia ha accusato Huawei di avergli mentito su un’azienda affiliata chiamata Skycom, che ha aiutato il governo iraniano a “condurre la sorveglianza domestica” durante le proteste di Teheran a Teheran.

I pubblici ministeri federali affermano che gli imputati sono stati ripetutamente maltrattati da funzionari statunitensi mentre presentavano prove, agenti dell’FBI e rappresentanti del comitato permanente permanente per i servizi segreti della Camera degli Stati Uniti.

Anche il direttore finanziario di Huawei, Meng Wenzhou, è l’accusato nel caso. Ci sono state anche accuse contro altre persone la cui giurisdizione ha affermato che non sono stati fatti arresti e i cui nomi non sono stati resi pubblici.

Giovedì, Huawei ha accusato il governo degli Stati Uniti di “danneggiare continuamente la reputazione di Huawei” per motivi competitivi, dopo che il Dipartimento di Giustizia ha annunciato le sue spese aggiuntive.

Huawei ha dichiarato: “Questa nuova accusa fa parte del tentativo del Dipartimento di Giustizia di violare la reputazione di Huawei e le sue attività per motivi legati alla concorrenza piuttosto che alle forze dell’ordine”. L ‘”impresa tintinnante” che il governo ha accusato oggi non è altro che una denuncia civile che ha quasi 20 anni e non è mai stata negata una manciata di accuse civili contro Huawei. Dimostreremo sia infondatezza che torto sulla base del fatto che il governo non vincerà “.

Huawei ha detto che dopo che la denuncia iniziale del Dipartimento di Giustizia è stata presentata contro l’agenzia e Meng lo scorso gennaio, “non è a conoscenza delle azioni illecite della signora Menz e ritiene che il tribunale degli Stati Uniti alla fine raggiungerà una conclusione simile”.

Il Canada è attualmente Nel processo di determinazione Se consegnare Meng, figlia del fondatore di Huawei Ren Zhengfei negli Stati Uniti per un reclamo a New York. Meng è stato arrestato all’aeroporto di Vancouver alla fine del 2018 su richiesta del governo americano.

In una precedente dichiarazione, Huawei ha affermato di “fare affidamento sul sistema giudiziario canadese, che dimostrerà l’innocenza della sig.ra Menz”.

La causa è una delle numerose battaglie legali attualmente in corso a Huawei, tra cui una negli Stati Uniti Casi di furto di mistero commerciale Huawei ha inoltre dichiarato non colpevole le accuse nello stato di Washington.
dentro Due casi separati Huawei ha fatto causa la scorsa settimana Verizon (VZ) Presunta violazione di brevetto

.

News Reporter

Lascia un commento