Il blogger ceceno è stato “violentemente” assassinato in una stanza d’albergo francese

La vittima, identificata alla CNN come Imran Aliyev, gestiva un canale YouTube che lo criticava La regola cecena Supportato dal presidente russo Vladimir Putin.

Gli investigatori ritengono che conoscesse il suo assassino, una fonte per le indagini ha detto martedì alla CNN.

La fonte ha detto che due persone sono entrate nella camera d’albergo mercoledì scorso; Il manager è andato a cercare l’ospite alle 11 ora locale giovedì e ha scoperto il corpo di Aliyev.

La seconda persona è scomparsa. Fonti dicono alla CNN che la polizia crede che il sospettato numero 1, Ceceno, 3, sia sotto inchiesta.

Inizialmente, un coltello trovato sulla scena è stato inviato al laboratorio forense per l’analisi.

Il sospetto della polizia è un motivo politico

La polizia ha avviato un’indagine sull’omicidio, ma non sono stati fatti arresti.

La fonte ha detto che la polizia crede che il motivo dell’omicidio potrebbe essere politico.

Questo è l’ultimo di un numero I ceceni hanno ucciso alto profilo di dissidenti Vivendo in Europa negli ultimi anni, i gruppi per i diritti sono una misura precauzionale a Mosca, con avvisi di omicidio.

La giornalista cecena Musa Taipov, che vive in Francia, ha puntato il dito su Mosca in un post di Facebook sulla morte del suo amico Aliyev.

“Dubito fortemente della guerra civile della Russia, attraverso i suoi servizi speciali, al conflitto, alla guerra civile tra il popolo del Caucaso”, ha scritto su Facebook la scorsa settimana.

La CNN ha contattato il Cremlino per un commento, ma non ha ricevuto risposta al momento del suo rilascio.

Vivo aveva quattro figli e viveva in Belgio, Taipov riferì di essere “in costante contatto con WhatsApp”.

“Avvertimento ad altri” di omicidio

Mansur Sadulav, presidente della Cecenia Human Rights Association (Wayfund), con sede in Svezia, ha dichiarato alla CNN che Aliyev era noto per i suoi “commenti aspri e offensivi” sul popolo del Caucaso e per aver criticato il regime ceceno.

Sadulav ha anche incolpato Mosca per gli omicidi. “È stato ucciso come un avvertimento per gli altri, cercando così di intimidire tutti coloro che hanno criticato la” provincia russa “della Cecenia Ramadan Kadyrov.”

Kadyrov è un ex signore della guerra noto per la sua brutalità e la sua lealtà verso il presidente russo Vladimir Putin.

“Gli oppositori del governo russo e i sostenitori dell’indipendenza della Repubblica cecena, in particolare quelli che si esprimono apertamente, sono in costante pericolo, sia nell’UE che in qualsiasi altro paese”.

:

Sadulaev ha aggiunto: “Ci sono stati diversi omicidi e assassinii recenti degli oppositori del governo russo nel recente massacro di Berlino di Jilimkhan Khangoshvili”.

Jelimkhan Khangoshville, scontento della Cecenia, fu ucciso Sulla strada per il pranzo in una moschea vicino a Berlino in agosto.
Khangoshvili combatté nella seconda guerra cecena, con compagni ribelli ceceni e contro le forze federali russe. uno Il sospettato, che trasportava un passaporto russo, è stato arrestato nel giro di poche ore.
ma Alcuni mesi dopo, il caso è ancora pendente: Gli scettici non parleranno, il Cremlino ha negato il coinvolgimento e la Germania rifiuta di alzare un dito verso Mosca senza prove specifiche.

Daria Tarasova della CNN ha contribuito a questo rapporto.

.

News Reporter

Lascia un commento