Storia, brani e ironia di Rino Gaetano nei 10 anni dei Monnalizard

Storia, brani e ironia di Rino Gaetano nei 10 anni dei Monnalizard

04/03/2019 0 Di redazione
CONDIVIDI ---> FacebooktwitterFacebooktwitter

Dieci anni dedicati a Rino Gaetano. Tra musica, stile di vita e modi di fare. Sempre con quella ironia pungente e geniale che caratterizzava il cantautore calabrese, prematuramente scomparso. Sarà un vero show aperto a tutti e con tante guest star il concerto dei primi dieci anni della Monnalizard band, martedì 5 marzo alle 22 all’Officina Di Dio in via Giuseppe Bertolino Puglisi 25 a Palermo.

Andrea Bellante, Alessio Romeo, Francesco Ribaudo, Luca Giuffrida e Fabrizio Taormina, racconteranno con la musica al pubblico storie legate al cantante, ricordato per la sua voce ruvida e spontanea, per la graffiante ironia delle sue canzoni, nonché per la denuncia sociale, celata dietro i suoi testi, apparentemente leggeri e disimpegnati.

Rino Gaetano

Un uomo, Rino Gaetano, che ha sempre rifiutato di essere etichettato e che ha sempre evitato di schierarsi politicamente.  In scaletta i classici come “Il cielo è sempre più blu”, “Mio fratello è figlio unico”, “Aida” e chicche come “La vecchia salta con l’asta”, “L’operaio della Fiat”, “La 1100”, “Io scriverò”.

Sul palco, tante guest star a sorpresa. Tra questi: Gioacchino “Jack” Cottone, il leader dei Jack & the Starlighters, Paola Russo ed Egidio La Rocca Dei WeMan e il chitarrista degli Utveggi Simone Giuffrida.

“Sembra ieri che abbiamo cominciato – Dice il cantante della Monnalizard band Andrea Bellante – e Rino Gaetano lo sento talmente dentro di me che le sue canzoni ormai le sento come se fossero mie”. L’ingresso al locale è gratuito. Per prenotare un tavolo o chiedere informazioni telefonare al 334 694 7185.

CONDIVIDI ---> FacebooktwitterFacebooktwitter