Rinnova carta d’identità a Palermo, il Comune: “Lei non esiste”

Rinnova carta d’identità a Palermo, il Comune: “Lei non esiste”

30/01/2019 0 Di redazione
CONDIVIDI ---> FacebooktwitterFacebooktwitter

Va a rinnovare la carta d’identità al Comune, e scopre… di essere “morto” da cinque anni. Tutt’altro che una bufala, quella accaduta a Palermo, dove un uomo si era recato presso gli uffici di viale Lazio, per apprendere la curiosa “notizia”.

Una vicenda che ha raccontato quest’oggi il Giornale di Sicilia, cui il protagonista del caso, Antonio Bartolotta, ha spiegato di “non avere avuto, in tutti questi anni, il sentore di questa assurda vicenda“. La cancellazione, in effetti, è stata poi spiegata dall’assessore comunale Nicotri, che ha sottolineato che l’uomo era “irreperibile al censimento del 2011. Motivazione che poi, nel 2014, ha portato alla definitiva… scomparsa (si fa per dire).

“L’utente, irrintracciabile sin dal 2011 e negli anni successivi, è stato dichiarato ufficialmente irreperibile nel 2014, dopo le verifiche previste dalla legge – hanno spiegato dal Comune -. Egli quindi non è stato dichiarato “deceduto”, fatto per altro impossibile in assenza di un certificato di morte. Già ieri, accertata la situazione e per venire incontro alle attuali esigenze dell’utente che ha manifestato specifiche necessità familiari, è stato disposto che un funzionario dell’Anagrafe, si rechi presso il suo domicilio, per permettergli la reiscrizione all’Anagrafe del Comune”.

CONDIVIDI ---> FacebooktwitterFacebooktwitter