Dalle polemiche alla resa: “Corleone” a Parigi, via Riina dall’insegna

Dalle polemiche alla resa: “Corleone” a Parigi, via Riina dall’insegna

13/01/2019 1 Di redazione
CONDIVIDI ---> FacebooktwitterFacebooktwitter

Dalla pioggia di polemiche alla resa. Dopo le critiche piovute per la denominazione del ristorante a Parigi, “Corleone by Lucia Riina”, il nome della figlia del boss della mafia, Totò Riina, è stato tolto dall’insegna, così come lei stessa aveva annunciato in un’intervista.

La scritta è stata modificata da uno dei proprietari del locale, Pascal Fratellini, che ha ha proceduto a coprire la scritta “by Lucia Riina”, lasciando solo quella di “Corleone”.

Fra i primi a protestare per l’insegna, era stato il sindaco di COrleone, Nicolò Nicolosi: “Associare il nome di Corleone alla famiglia del capo dei capi è devastante”. E il sindaco aveva inviato una lettera al premier Giuseppe Conte, al ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi, al capo del Viminale Matteo Salvini e al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri, Giancarlo Giorgetti.

“Chiediamo al Governo – aveva spiegato il sindaco – di aiutarci a neutralizzare questa iniziativa, sostenendoci nella nostra azione davanti alle autorità francesi per impedire che nell’insegna di un ristorante possa esserci la commistione tra il nome di Corleone e la famiglia Riina“.

Ecco l’insegna, prima della “censura”:

 

CONDIVIDI ---> FacebooktwitterFacebooktwitter