Il detective olandese ai siciliani: “Dov’è il Caravaggio rubato?”

Il detective olandese ai siciliani: “Dov’è il Caravaggio rubato?”

07/01/2019 0 Di redazione

Un detective olandese ne ha quasi la certezza: la Natività del Caravaggio si trova ancora in Sicilia. Rubata 50 anni fa, l’opera è stata da sempre oggetto di varie ipotesi, ma ad oggi non si sa che fine abbia fatto. E’ stata rubata a Palermo nel 1969, e da sempre si è sostenuto che ci fosse la mano della mafia. E ne hanno parlato sei pentiti, con versioni tutte diverse. Per Francesco Marino Mannoia il dipinto sarebbe stato fatto a pezzi, mentre Francesco Di Carlo disse di averlo visto in casa di un boss mafioso nel 1981.

Dell’opera d’arte è tornato a parlare Arthur Brand, che opera ad Amsterdam, pronto a lanciare – come riportato da “La lettura” del COrriere della Sera – un appello: “Oggi l’interesse di tutti è che quel dipinto torni a casa. Per questo mi rivolgo a chi lo possiede in questo momento e lo invito a farsi avanti, anche contattando me, se preferisce, in modo che io possa fare da tramite con le forze dell’ordine e trovare soluzioni affinché gli innocenti non ci rimettano e non si sentano posti sotto accusa”.

Diverse le opere recuperate dal detective, che è convinto che la Natività di Caravaggio non abbia mai lasciato la Sicilia: “La mia tesi è che la tela adesso non sia più in mano alla mafia. Apparterrebbe a una famiglia che teme di farsi avanti perché quella tela indubbiamente scotta”.

Facebooktwitter