Avanzi su tovaglia – 160×110 (altezzaXkg)

Avanzi su tovaglia – 160×110 (altezzaXkg)

30/12/2018 0 Di Davide Musso

Olio su tela
Avanzi su tovaglia 160×110(altezzaxkg)

I residuati natalizi si dividono mestamente tra frigorifero e tavola ininterrottamente apparecchiata dal 24 dicembre. Figure una volta umane, si trascinano tra letto, divano e tavola cercando di consumare gli avanzi delle feste. Certo chiamarli avanzi è riduttivo, ma tant’è e qualcuno volente o nolente smaltirli dovrà.

Milioni di tartine in cerca di identità, quintali di polpettone in cerca d’autore, tonnellate di pasta che verrà riscaldata, rimaneggiata ed infine fritta, insomma bisognerà rimboccarsi le maniche e lavorare di mascella e gaviscon anche perché tra un paio di giorni c’è l’altro round, forse meno impegnativo ma altrettanto importante, il temuto capodanno e al 31 non puoi presentarti con gli avanzi di Natale, sono passati troppi giorni e anche se li tieni in frigo ben conservati rischi che arrivino con i loro piedi a tavola, si sa, dopo tre giorni resuscitano.

Quindi datevi da fare, non alzatevi da tavola finché non sentirete che i vostri fianchi avranno spezzato le cinture, non prima di aver fatto schizzare glicemia e colesterolo oltre i limiti di guardia facendo la felicità di cardiologi e palestre, e se improvvisamente vi doveste sentire in colpa per chi è meno fortunato di voi, andate su Facebook e con qualche amen e un po’ di “mi piace” ben piazzati…Taac… avrete sconfitto la fame nel mondo e se vi va di culo salvato anche un paio di foche monache.

Buon proseguimento di mangiata

Facebooktwitter