Il Giro d’Italia fa tappa a Caltanissetta: il liceo “R.Assunto” gli rende omaggio

Il Giro d’Italia fa tappa a Caltanissetta: il liceo “R.Assunto” gli rende omaggio

05/05/2018 0 Di Alfredo Minutoli
CONDIVIDI ---> FacebooktwitterFacebooktwitter

di Alfredo Minutoli

Assieme all’Etna sarà la sesta tappa dell’Edizione numero 101 del Giro d’Italia – la terza in terra di Sicilia dopo quelle di Catania-Caltagirone e Agrigento-Santa Ninfa (Valle del Belice)-, per una corsa che ha già fatto registrare record ma anche critiche, vista la scelta di farla scattare  da Israele,  prima volta di una località non europea, la cui minaccia di ritirare la propria squadra nazionale di ciclismo se gli organizzatori non avessero cancellato la dicitura “Gerusalemme Ovest” dal sito ufficiale dell’evento ha sollevato un vespaio: parliamo di Caltanissetta, comune di 62.000 abitanti dell’entroterra siciliano la cui vocazione del suo incontaminato paesaggio collinare si presta a salutari passeggiate a piedi o in bici (tantissimi gli amatori  nisseni delle due ruote).

E ancora una volta, a mostrare grande operosità e volontà di valorizzare il territorio, è il Liceo Artistico “Rosario Assunto”, che, giovedì 10 maggio, in occasione della partenza della 6^ tappa del Giro d’Italia 2018, contribuirà all’organizzazione degli allestimenti dell’importante manifestazione mediante un’opera esposta lungo le strade cittadine che vedranno il passaggio degli sportivi.  Due le sagome in legno di ciclisti in corsa, di cui uno con la maglia rosa, sovrapposte e colorate per un riuscitissimo senso di tridimensionalità atto a conferire alla realizzazione la dinamicità e di conseguenza il senso della competizione agonistica: è questo il lavoro degli alunni della sezione “Arti Figurative” del Liceo Artistico nisseno (sotto il coordinamento dei Prof. Pietro Lo Curto e Mariangela Ristagno, col contributo dell’assistente tecnico Michele La Paglia e su progetto grafico del Prof. Dario Sposito), che, attraverso il Dirigente scolastico Alfredo Prado e il professore Carlo Falzone,  ha espresso la volontà  di donare l’opera al Comune di Caltanissetta, la cui scelta di un sito adeguato  potrebbe renderla  fruibile a cittadinanza e turisti anche dopo il 10 maggio proprio in memoria dell’evento.

CONDIVIDI ---> FacebooktwitterFacebooktwitter