NAFTA NEMESIS OF AMERICA: Canada, non Messico

Gli Stati Uniti e il Canada hanno una delle maggiori relazioni commerciali nel mondo.

Il presidente Donald Trump ha incontrato il primo ministro canadese Justin Trudeau lunedì per la prima volta.

“Abbiamo un rapporto commerciale estremamente eccezionale con il Canada”, ha dichiarato Trump alla conferenza stampa.

Ma nel corso degli anni, le relazioni commerciali USA-Canada non sono state così lisce come si potrebbe pensare. Ci sono state guerre commerciali, casi di vendetta, accuse di dumping e perdita di posti di lavoro.

“Le nostre relazioni commerciali sono ovviamente forti … ma nonostante l’accordo tra noi, la relazione era risolta”, ha dichiarato Stuart True, redattore di ricerca presso il Center for Policy Alternatives in Canada, la capitale del Canada.

Trump è stato spesso sarcastico Accordi commerciali tra Messico e NAFTA, USA, Messico e Canada. Ma si parla raramente del Canada.

Tuttavia, il Canada ha un reclamo contro il NAFTA in quasi tutti gli Stati Uniti sul Messico. Ancora oggi, il Canada ha una tariffa rigida contro l’America ed entrambe le parti hanno recentemente risolto un’aspra disputa sulla carne.

La maggior parte dei leader e degli esperti ha sottolineato che le relazioni commerciali tra i due paesi sono forti e per lo più positive. Ma ci sono stati molti combattimenti sulla strada per il Canada e gli Stati Uniti.

Ora Trump vuole ripensare il NAFTA, che sarà in cima al suo incontro con Trudeau.

1. Il Canada è più turbato rispetto al Messico e al Canada

Potresti pensare che ascoltare Trump sia un cattivo attore in Messico. Dalla fondazione della NAFTA nel 1994, ci sono state 39 accuse contro il Canada, quasi tutte negli Stati Uniti. Conosciuta come la risoluzione delle controversie statali per gli investitori del settore, consente alle aziende di risolvere i casi nell’ambito di una giuria speciale di giudici NAFTA anziché tribunali locali in Messico, Canada o Stati Uniti.

Ci sono solo 23 accuse contro il Messico. (In confronto, le società sia in Messico che in Canada hanno presentato un totale di 21 accuse contro gli Stati Uniti)

E sempre più, il Canada è il bersaglio di accuse americane. Secondo CCPA, una società di ricerca canadese, il Canada ha rivendicato l’8% delle controversie NAFTA da 20 anni.

2. Stati Uniti – Guerra del legno canadese

NAFTA non è l’unica area ferita. Nel 2012, gli Stati Uniti hanno imposto tariffe quasi del 5% sul legname canadese, accusando il Canada di “lanciare” il proprio legname sul mercato americano. Il Canada respinse l’affermazione e sostenne che la tariffa sarebbe costata alle sue aziende del legno 30.000 posti di lavoro.

“È stata una cosa molto semplice per una relazione canadese-americana per un po ‘di tempo”, ha detto Tom Velk, professore di economia alla McGill University di Montreal.

La polemica scoppiò nei 7, quando le compagnie americane del legname dissero che i loro partner canadesi non stavano giocando bene.

Se il Canada abbia effettivamente infranto le regole è una questione di dibattito.

Funzionari canadesi negano che il governo stia finanziando aziende canadesi di legname di conifere. Le compagnie di legname americane si lamentano ancora di ciò, e un rapporto del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha scoperto che il Canada stava sovvenzionando le aziende di lampade nel 27 °.

Secondo la denuncia, il Canada sovvenziona le aziende del legname perché il governo possiede molti dei luoghi da cui proviene il legno. Oltre all’enorme offerta di legname del Canada, questa sovvenzione imposta il prezzo del suo legno in Canada più di quanto le società statunitensi possano addebitare.

L’Organizzazione mondiale del commercio ha infine favorito il Canada, negando le richieste degli Stati Uniti, ed è stato raggiunto un accordo tra le due parti per porre fine alle tariffe sui 25 lati.

Tuttavia, l’accordo e il suo successivo favore si sono conclusi in ottobre, ed entrambe le parti vi hanno ripreso. Le amministrazioni di Obama e Trudeau non hanno raggiunto un accordo prima che le amministrazioni di Obama e Trudeau escano, e le società statunitensi di lunga data chiedono che le tariffe rimangano un controverso problema commerciale.

Correlati: “Senza NAFTA” saremo fuori dal mercato

3. Smut-Hawley Stati Uniti – Il Canada innesca una guerra commerciale

Le cose peggiorarono durante la Grande Depressione. Nel 1930, il Congresso cercò di proteggere i lavori degli Stati Uniti dal commercio globale. Quindi gli Stati Uniti impongono tariffe a tutti i paesi che inviano merci agli Stati Uniti nel tentativo di proteggere i lavoratori.

Si chiamava Legge di Smoot-Hawley. Oggi è ampiamente riconosciuto che questa legge ha reso la Grande Depressione peggiore che mai.

Il Canada fu furioso e lanciò una guerra commerciale contro gli Stati Uniti più di qualsiasi altro paese.

Secondo Doug Irwin, professore di Dartmouth e autore di “Paddling Protectionism: Smut-Hawley and the Great Depression”, il Canada è stato così indignato che ha aumentato le proprie tariffe su determinati prodotti per adeguarsi alle nuove tariffe statunitensi.

Ad esempio, gli Stati Uniti sono aumentati di 8 centesimi a 10 centesimi sulle uova (questo è il prezzo del 1930, dopo tutto). Il Canada ha anche cambiato la sua tariffa da 3 centesimi a 10 centesimi – un triplo aumento.

Le esportazioni sono diminuite: negli Stati Uniti nel 1920, gli Stati Uniti hanno esportato circa 920.000 uova. Secondo Irvine, tre anni dopo, ha spedito circa 14.000 uova.

Correlati: Smut-Hawley Ricorda: l’ultima grande guerra commerciale americana

4. Tariffe più elevate per le uova canadesi rispetto alle uova americane, pollame, latte

Avanti veloce ad oggi. Smoot-Hawley è scomparso da tempo, ma il Canada continua a imporre tariffe elevate sulle importazioni di uova, pollo e latte negli Stati Uniti.

Ad esempio, alcune tariffe sulle uova superano il 238% per dozzina, Secondo Nel dipartimento dell’agricoltura in Canada. Alcune importazioni di latte raggiungono il 292%, a seconda del contenuto di grassi.

“Sono così difficili che non puoi portarlo dentro. Il Quebec non ha uova americane”, afferma Velk.

Secondo l’ambasciata degli Stati Uniti in Canada, la realtà è molto diversa. I suoi funzionari affermano che il Canada è uno dei principali mercati di esportazione di latte, pollame e uova americani, nonostante alcune tariffe.

Esistono tariffe statunitensi su alcuni prodotti provenienti da tutti i paesi, ma non sono così alte come in Canada

Gli esperti affermano che le tariffe continuano a riguardare alcuni produttori di latte e pollame negli Stati Uniti, alcuni dei quali contestano la vendita sul mercato canadese. È dubbio che le tariffe cambieranno molto nel corso dei decenni

Correlati: Quella tariffa Reagan di cui Trump ama parlare

5. Teste più fredde e il futuro di NAFTA

Nonostante tutte queste controversie, gli esperti hanno sottolineato che questa relazione commerciale è ancora una delle migliori al mondo.

In effetti, i due paesi sono ora interconnessi, a volte quando iniziano le controversie commerciali quando le società americane si oppongono alle società canadesi e ai legislatori statunitensi.

Ad esempio, i produttori di carne canadesi hanno discusso una legge degli Stati Uniti che imponeva loro di essere etichettati dove il loro bestiame era nato, allevato e macellato. I canadesi affermano che la legge discrimina la sua carne dalla vendita negli Stati Uniti e il caso è stato portato all’OMC.

L’OMC ha favorito il Canada e lo scorso dicembre il Congresso ha abrogato la legge sull’etichettatura originale del paese. L’argomentazione secondo cui i produttori di carne americani – la cui attività è affiliata con il Canada – sostenne effettivamente i loro partner in Canada, fu travolgente.

Per quanto riguarda la proposta di Trump di sciogliere la NAFTA, molti esperti americani e canadesi hanno affermato che non vale la pena rinegoziare o concludere l’accordo. I tre paesi che fanno parte dell’accordo sono così presi l’uno dall’altro che tutti questi consolidamenti saranno dannosi per il commercio e la crescita economica.

– Nota del redattore: questa storia è stata originariamente pubblicata l’11 agosto 2016 da quando l’abbiamo aggiornata in seguito.

CNNMoney (New York) Pubblicato per la prima volta il 13 febbraio 2017: 11:11 ET

.

News Reporter

Lascia un commento