Palermo: Miccichè a 360° aspettando il Pescara

Palermo: Miccichè a 360° aspettando il Pescara

20/12/2016 0 Di Alfredo Minutoli
CONDIVIDI ---> FacebooktwitterFacebooktwitter

 

Ai microfoni della Zanzarosa, il vicepresidente del Palermo, Guglielmo Miccichè, parla dell’attuale momento dei rosanero, capaci di rilanciarsi nella lotta alla salvezza grazie all’impresa in casa del Genoa, e prossimi ad affrontare il Pescara, giovedì sera al Renzo Barbera per un match da far tremare i polsi. Il ritrovato entusiasmo dei fans, il mercato di riparazione, l’importanza di Diamanti e la tegola Unicredit gli altri argomenti trattati.

Presidente, la scintilla tanto invocata è giunta: contro il Genoa una vittoria che riaccende le speranze di salvezza.

Rientrando a Palermo siamo stati sorpresi dal grande calore riservato alla squadra dai tifosi rosanero; per dare continuità a questo momento positivo in vista della gara di giovedì contro il Pescara, abbiamo scelto di pernottare tutti insieme a Mondello, ed è lì che, alle 3 del mattino i supporters hanno dato sfogo alla loro gioia per la grande vittoria di Marassi contro il Genoa. Questa può essere la scintilla cui faceva riferimento Corini affinchè si possa riguadagnare l’autostima smarrita rinsaldando il rapporto con il pubblico. Non dimentichiamo che le ben 24.000 presenze fatte registrare dal Barbera contro il Chievo sono una risorsa importante che non va dispersa, anzi, auspico che contro il Pescara, per quella che si preannuncia la gara della vita, gli spalti possano riempirsi ancora di più. Il periodo di vacanze natalizie, così come il confermato ribasso del costo dei biglietti, unito all’entusiasmo dovuto al successo contro i rossoblù, potrebbero stimolare soprattutto i giovani ad accorrere allo stadio. Questi ragazzi meritano di essere sostenuti, in quanto, nonostante gli oggettivi limiti tecnici, riescono sempre e comunque ad impegnarsi a fondo; rimontare in soli venti minuti due gol al Genoa, squadra che fa del proprio terreno di gioco un fortino inespugnabile, per poi addirittura riuscire a vincere, rende bene l’idea della compattezza e della voglia di non arrendersi di questo gruppo.

Per riempire il Renzo Barbera, sembra necessario il ribasso del prezzo dei biglietti: è una strada che intendete percorrere anche in futuro?

Per adesso l’orientamento della società è quello di mantenere i costi dei biglietti a prezzi accessibili così come avvenuto contro il Chievo. Poi valuteremo di volta in volta E’ comunque corretto aggiungere che abbiamo degli impegni nei confronti dei nostri abbonati, che riteniamo encomiabili per il solo fatto di avere sottoscritto le tessere ad inizio d’anno incuranti della campagna acquisti estiva.

Da questo gruppo bisogna ripartire per centrare il grande obiettivo, tuttavia sembra inevitabile ricorrere al mercato di Gennaio per migliorare la rosa. 

In questo momento la mia attenzione come quella dell’intero staff societario è concentrata esclusivamente al presente, che tradotto vuol dire goderci questa grande vittoria ma soprattutto cercare di fare in modo che non sia stata casuale; per farlo dobbiamo vincere giovedì contro il Pescara per poi tentare, al rientro dalle festività di andare ad espugnare il Castellani di Empoli. Il mercato sarà semmai una consecutio di queste due gare che considero uno snodo fondamentale per la nostra stagione. Se ci sarà da intervenire lo faremo con intelligenza e valutando bene le scelte.

Radiomercato indica Hiljemark come sicuro partente. E’ un sacrificio che reputa necessario?

Stessa cosa vale per chi dovesse lasciare il gruppo, e in tal senso non è affatto certo che una pedina importante come Hiljemark venga ceduta. Lo svedese è un nazionale di grandi prospettive, e la nostra intenzione, qualora dovessero pervenire delle richieste, è quella di non svenderlo per un piatto di lenticchie.

Diamanti entra e risulta decisivo. Corini non può fare a meno del  carisma dell’ex Bologna? 

E’ giusto pretendere tanto da Diamanti perchè Alino è un giocatore forte e carismatico, con tutte le caratteristiche per prendere per mano la squadra e tirarla fuori dai guai. Un saggio di quanto sia importante per il Palermo lo ha dato proprio in occasione della vittoria contro il Genoa, non solo in occasione degli assist che hanno mandato in gol i compagni ma anche per come ha saputo guidarli nei concitati momenti finali, quando non bisognava perdere la testa di fronte agli attacchi furiosi degli avversari.

Fido Unicredit bloccato vuol dire mercato di riparazione compromesso?

Non c’è alcun motivo di preoccuparsi perchè stiamo adottando le dovute mosse alternative che possano farci operare nel calcio mercato qualora dovessero esserci delle occasioni favorevoli. E’ innegabile che è un problema che ci è cascato addosso improvvisamente, sempre a causa della diatriba con questa società che cura gli interessi di Dybala e dalla quale non riusciamo a venirne fuori pur avendo preso degli impegni che stiamo rispettando. Comunque ci stiamo adoperando per ricomporre la situazione il prima possibile.

 

CONDIVIDI ---> FacebooktwitterFacebooktwitter